L’amministrazione comunale ha deciso di utilizzare fonti alternative per produrre energia nella parte nuova del cimitero cittadino. Durante le feste di Natale il Comune aveva realizzato un progetto simile per luci e addobbi

Il piccolo cimitero di Castelraimondo, in provincia di Macerata, sarà a risparmio energetico dopo la scelta della locale amministrazione comunale di puntare sulle fonti alternative per produrre energia. Sopra il tetto della parte nuova del cimitero, infatti, saranno installati pannelli fotovoltaici, per la produzione di energia elettrica dal sole, per una potenza pari a 18 kw ed una superficie totale di 125 metri quadrati. L’energia prodotta servirà ad alimentare le luci votive e l’ascensore del camposanto. L’investimento previsto per installare i pannelli fotovoltaici sarà ammortizzato in circa 12 anni, grazie agli incentivi statali e al risparmio sulla produzione di energia. Il progetto è stato interamente redatto dall’ufficio tecnico comunale.

fonte: Il Resto Del Carlino

Pubblicato mercoledì 11 febbraio 2009 da Staff Progema