Il Governo degli Stati Uniti ha finanziato, con 100.000 dollari, il progetto di due studiosi americani, che hanno intenzione di realizzare strade fotovoltaiche. L’idea è di sostituire alcune porzioni di asfalto, sulle lunghe autostrade americane, con una serie di pannelli solari speciali.

Il progetto è tanto valido, almeno nell’idea, quanto ambizioso. I pannelli hanno numerose funzionalità e raggiungono diversi scopi contemporaneamente. Sono composti da tre livelli:

Livello Stradale Strade Fotovoltaiche

Trasparente e molto resistente, ruvido a sufficienza per consentire un’ottima trazione dei veicoli.

Livello Fotovoltaico Strade Fotovoltaiche

Composto da un ampio numero di celle fotovoltaiche dotate di piccoli accumulatori, che consentono il riutilizzo di energia in un secondo momento. L’energia accumulata durante il periodo estivo, ad esempio, risulterà utilissima duranti gli inverni più rigidi dove si formano neve e ghiaccio sulle strade. I pannelli saranno in grado di elevare la temperature del manto stradale, così da evitare il dispendioso paddaggio di macchinari e spargimenti di vari sali chimici inquinanti.

All’interno del Livello Fotovoltaico vengono installati anche gruppi di LED luminosi che possono garantire la visualizzazione di informazioni circa il traffico e l’andatura da sostenere.

Livello Base Strade Fotovoltaiche

Al di sotto di questa complicata ed avveniristica struttura di trovano piccoli condotti per la gestione dei servizi come il trasporto di energia, la trasmissione di dati via internet, la tv via cavo ed il telefono.

In conclusione ogni pannello è studiato per essere indipendente dalla rete e la multifunzionalità di questo sistema sembra aver convinto il Governo ad erogare il finanziamento. Risulta evidente come tra una buona idea ed un’effettiva realizzazione pratica possa passare davvero molto tempo.

06 Light-Test

Pubblicato martedì 22 settembre 2009 da Staff Progema